La rivoluzione tra design e suono di Audiodinamica

  • By Giornale di Puglia
  • a aprile 16, 2019 -
  • 0 commenti
di EDOARDO GIACOVAZZO - Con il payoff “Let’s Change the Tune” Audiodinamica™ introduce la sua rivoluzione nel mondo dell’Hi-Fi di qualità. Calorosamente accolta tra i New Comers nella recente edizione della High End di Monaco di Baviera (10-13 maggio 2018), durante la quale ha attirato l’attenzione della stampa settoriale, questa startup propone una lettura in chiave del tutto originale dei dispositivi per la riproduzione sonora, basando la propria offerta sul concetto di tailoring, quindi di prodotto a misura di appassionato, sia in termini di contenuti tecnici che estetici. Grazie ad un mix di tecnologia analogica e digitale di altissimo livello qualitativo e ad un design elegantemente essenziale e versatile i dispositivi Audiodinamica™ sono pensati per quanti vogliano fare un’esperienza sensoriale a tutto tondo dell’ascolto della musica, lontano dall’austerità tipica del settore e vicino invece ad una concezione più personale, funzionale e confortevole, senza mai tradire i principi di base della riproduzione musicale. 

Nata ufficialmente a maggio 2017 a Torino, sotto il nome di Innovation In Audio srls e inserita quasi subito nell’elenco delle start-up innovative della Camera di commercio di Torino e del Ministero dello sviluppo economico, l’azienda rispecchia il sogno e la passione a lungo coltivati dai suoi fondatori, Francesco Matera, Gianluca Sperti, Angelo Zilio, per la musica e per una sua riproduzione quanto più vicina all’evento reale. Il team, che si avvale del prezioso e indispensabile contributo di Pierfrancesco Vallosio, esperto software, e di Silvio Tidu e Marco Ruffino, product designer presso lo studio lamatilde di Torino, ha iniziato sviluppando il progetto theSMA (the Smart Modular Amplifier), un dispositivo-contenitore che può offrire funzioni diverse, a seconda delle esigenze dell’utente. Contemporaneamente il team ha lavorato allo sviluppo del marchio Audiodinamica™ e al design dei prodotti, con l’ambizione di ritrovare in futuro la propria idea di prodotti tra le icone del made in Italy. 

Le parole d’ordine che guidano la creazione dell’identità del prodotto sono modularità e personalizzazione: Audiodinamica™ mira in effetti a sovvertire gli stilemi tipicamente immobili e classici del settore e a proporre un ampio ventaglio di colori, linee, materiali e funzionalità in grado di rispondere ai gusti di un pubblico ampio e sfaccettato. Il risultato atteso è quindi quello di una gamma di oggetti dal carattere esclusivo, nei quali l’impronta estetica del marchio sia inequivocabilmente riconoscibile. 

I soci fondatori, Francesco Matera, Gianluca Sperti e Angelo Zilio, provengono da milieu lavorativi molto diversi tra loro e proprio la diversità di esperienze ha rappresentato la loro ricchezza, consentendo loro di unire le forze e comporre tessera per tessera il mosaico di questo nuovo progetto: un ingegnere meccanico, Gianluca Sperti, con alle spalle gli studi in ingegneria a Torino, Londra e un MBA a Milano ed una pluriennale esperienza nel settore aerospaziale; un ingegnere ambientale, Francesco Matera, anch’egli laureato presso il politecnico di Torino, un docente universitario di Marketing, Strategy and Management, con numerose esperienze di studio e di lavoro all’estero, nonché ex-export manager nei più diversi settori produttivi in Italia e all’estero.

Giornale di Puglia ha avuto il piacere di intervistarli.

A chi vi rivolgete?
Alla nuova generazione appassionata di musica e a tutti coloro che hanno voglia di ascoltare musica di qualità senza trascurare l'arredamento di design di una casa. 

Dove siete localizzati e quali sono i canali di vendita? 
Audiodinamica è nata Global perché sin dal primo momento della sia fondazione ha avuto come obiettivo quello di essere presente sui mercati esteri con una strategia chiara e ben definita. Utilizziamo sia il canale indiretto (attraverso distributori) che quello diretto (tramite il nostro sito e-commerce. Sul sito e-shop c'è un configuratore con l’opzione di scegliere i colori, materiali, volt e plug (a seconda del paese) e, come anticipato, per quanto riguarda lo SMA ci sarà la possibilità anche di scegliere i materiali. Per questa opzione bisognerà attendere il 2020. Per 4 mesi i clienti potranno prenotare i loro prodotti direttamente sul nostro sito e beneficiare dell’offerta per early birds. Questa campagna aggressiva supporterà parte gli investimenti relativo allo sviluppo e affermerà i prodotti come brand marketing. 

Come vi siete finanziati?
Autofinanzimento per velocizzare il processo di sviluppo

Avete pensato a kickstarter per finanziarvi?
Forse attiveremo questa campagna con lo SMA

Avete pensato al venture capital?
Non in questa fase. Potremmo contemplare questa opzione se decidiamo di entrare nel mercato mass consumer. Il mercato audiofilo è di nicchia e le strutture dei concorrenti restano di dimensione esigue. In questa fase di avviamento non necessitiamo di investimenti ingenti da parte del venture capital. 

Quali sono le prossime tappe del progetto ? 
In primis terminare la linea premium dei nostri BeCubes, lanciare lo SMA e iniziare a digitalizzare tutti i prodotti. Insomma, far diventare i nostri prodotti SMART friendly. Quest' anno presenzieremo al salone High end di Monaco, la più grande fiera di settore in Europa. Con tutta probabilità andremo ad una fiera di settore in Cina e il prossimo mese, dopo aver valutato attentamente il potenziale dei mercato, sceglieremo se partecipare ad una fiera di settore in Germania, Polonia o Svezia/ Danimarca. Stiamo investendo una somma cospicua per tutte le attività di marketing. Nel 2020 vorremo avere un nuovo laboratorio e nuovi uffici per ospitare, eventualmente, un incremento di personale. Non escludiamo che il prossimo anno si possano aggiungere al nostro team due figure specializzate, un software developer e un tecnico specializzato per la produzione dei prodotti. Inoltre, ci piacerebbe avere uno stagista – naturalmente stipendiato – per supportare il nostro reparto marketing in pieno sviluppo. Non poche sono le sfide che ci attendono.

Per maggiori info: www.audiodinamica.com e social: fb, twitter, instagram, LinkedIn

Author

A cura di Admin

Segui MySalute su Instagram

0 commenti: