Farmacisti i nuovi eroi: tra vaccini, tamponi e file infinite

  • By Giornale di Puglia
  • a dicembre 31, 2021 -
  • 0 commenti

EDOARDO GIACOVAZZO
- In questa emergenza pandemica tra limitazioni, caos e disservizi è stato necessario un maggior coinvolgimento delle farmacie. La loro presenza così capillare e diffusa ha potuto realizzare ed esaudire i compiti extra in aiuto alla popolazione.

Oltre a dare quotidianamente continuità impeccabile come polo sanitario farmaceutico, durante e dopo i lockdown, ha svolto e svolge attività cruciali per fronteggiare questa Covid-pandemia.

Tra i nuovi servizi ci sono le vaccinazioni direttamente in farmacia e le prenotazioni presso gli HUB vaccinali, i tamponi rapidi Covid-19, il rilascio di Green pass, gli screening di controllo, la logistica PHT e DPC, gli ausili per diabetici, prenotazioni sanitarie mediche specialistiche.

Parliamo di cifre: per il servizio tamponi rapidi, per esempio, in Italia in un solo giorno hanno eseguito (21/10/21 dato Federfarma) oltre un milione di tamponi, di cui 200mila sono test molecolari; dei restanti 800mila tamponi rapidi effettuati, i due terzi sono stati fatti in farmacia, mentre un terzo è stato eseguito nelle strutture pubbliche.

Nel mese di dicembre questo dato ha subito un aumento di oltre il +30% durante le festività natalizie.

Un valore notevole causato non solo per i giorni di festa del mese corrente, ma anche per l’ aumento dei casi della variante Omicron.

Nelle ultime due settimane il numero dei tamponi totali è passato da 3.750.804 del 8-14 dicembre a 5.175.977 del 22-28 dicembre (+38%), sia per l'incremento dei tamponi rapidi (+38,7%) che dei molecolari (+36,3%). (Dato Ansa)

L’aumento dei casi Covid-19 ha elevato la richiesta dei tamponi rapidi presso le farmacie, già sommerse da servizi extra, creando code interminabili di attesa in tutta Italia. Una corsa al tampone legata alla voglia di trascorrere le ultime giornate di festa in vacanza tra amici e famiglia.

Le farmacie, anche tra le file infinite e i disagi dei siti internet nazionali bloccati, sono lì ugualmente a continuare a fornire assistenza e servizi farmaceutici.

Oggi più che mai i pazienti hanno necessità di servizi sanitari tempestivi e mirati per migliorare il loro benessere, tra cui la prevenzione e la diagnostica.

Insieme ai medici, infermieri e operatori sanitari, i farmacisti completano fortemente il cerchio della sanità 4.0 che nel prossimo futuro potrà fare la differenza sulla qualità della sanità pubblica.

Author

A cura di Admin

Segui MySalute su Instagram

0 commenti: