Dubai '22, intervista a Monica Perna: 'Il potenziale di un metaverso dell’education può produrre risultati oltre le aspettative'

  • By Giornale di Puglia
  • a febbraio 24, 2022 -
  • 0 commenti

EDOARDO GIACOVAZZO - Direttamente dal Expo 2020 (2022) abbiamo realizzato con molto piacere l'intervista con la Dott.ssa Monica, uno dei volti più autorevoli e riconosciuti nel mondo della formazione linguistica mondiale.La dott.ssa Perna è una top player italiana che ha realizzato tanti progetti nel suo ambito sia nazionale che internazionale.

Il suo curriculum mostra una grande passione per il suo lavoro e dedizione, infatti è direttrice della "The English Academy", creatrice della Masterclass online "Impara l’Inglese con Monica", un grande successo in Italia, e fondatrice e CEO della "AUGE International Consulting", l'impresa che dagli Emirati Arabi sviluppa la cultura dell'alta formazione 'Made in Italy'.

Tra le tante domande che ascolterete nell'intervista video in allegato, nel backstage abbiamo trattato anche altri argomenti attuali quali: il futuro, il metaverso e l'utilizzo della lingua inglese.

Secondo la dott.ssa Perna infatti: "Nell’ambiente futuristico ed innovativo di Dubai ho avuto modo di perfezionare quanto già avevo avviato in Italia ossia un nuovo metodo didattico capace di massimizzare memoria e risultati per permettere a tutti di accedere allo studio senza limiti di spazio e di tempo e con un vantaggio anche sul piano dei costi. Il contributo delle tecnologie tipiche del Metaverso può fare la differenza nel modo in cui l’apprendimento avviene e nella qualità dei risultati che esso può produrre. Esperienze immersive, interattive, dinamiche e coinvolgenti sono nel mio programma al centro di un metodo che punta, grazie ad un mix di tecnologia e realtà virtuale, a cambiare il modo di studiare trasformandolo in un’esperienza potenziata ed emozionale. L’accesso all’educazione attraverso l’e-learning, che fino a poco tempo fa era visto con diffidenza dalla didattica tradizionale, è oggi la nuova frontiera di un sapere più accessibile, inclusivo ed in definitiva più democratico. Tutti devono poter studiare, dove e quando sia loro possibile e tutti devono essere messi in condizione di sfruttare il loro massimo potenziale”.

Il metaverso è già il presente, è ormai tra le persone tra Avatar, store virtuali online e virtualità sociale.
 
– Come potremmo interagire in questo contesto meta virtuale?

La mia impresa lavora da anni alla didattica del futuro e ad una migliore esperienza dell’apprendimento. Quando poi si tratta di imparare una lingua come l’inglese, indispensabile oggi per tutti, il percorso deve essere all’altezza delle nuove esigenze e stili di vita. Soprattutto, come un mondo parallelo, deve entrare a far parte della vita di una persona in modo reale, costante, esperienziale ed immersivo. Il potenziale di un metaverso dell’education può produrre risultati oltre le aspettative ed è per questo che auspico che imprese, istituzioni ma anche scuole e famiglie siano presto pronte ad accogliere un cambiamento in atto che nei prossimi anni diventerà realtà”.

Author

A cura di Admin

Segui MySalute su Instagram

0 commenti: